PROGETTO WOW


La prima galleria d’arte contemporanea all’aperto della città di Padova realizzata dall’IIS VALLE di Padova

 

presenta:

wowgalleryart.altervista.org

wowgalleryart@gmail.com 

Tik tok: https://vm.tiktok.com/ZMebTccoG/

Instagram: https://instagram.com/wowgalleryart?igshid=1cy87oa4mhwsh

Facebook: https://www.facebook.com/Wow-gallery-art-104242338521130

WOW e ARCELLA IN&OUT: UNA SINERGIA VINCENTE

Quando due anni fa è nato il progetto ARCELLA IN&OUT avevamo chiaro in testa quello che ci sarebbe piaciuto che potesse diventare quest’area: un punto di ritrovo per i giovani nel quale potersi incontrare e confrontare con progetti ed attività di vario genere. La pandemia ha provato a fermarci, ma in maniera testarda abbiamo continuato a lavorare per tutti questi mesi, continuando con fiducia a tessere i fili di una trama che avrebbe dovuto prima o poi ri-trovare la luce. E quel momento è arrivato.

Molti i progetti e le attività che partiranno, ancora di più quelle che stiamo condividendo con le scuole del quartiere e di Padova, con le associazioni attivissime che offrono opportunità estremamente interessanti, e con tutti i giovani creativi che vogliono mettersi in gioco all’interno di uno spazio che li possa e li voglia accogliere, nella più totale libertà di esprimersi.

Oggi però ci stiamo rendendo conto che sono tante le idee che stanno nascendo e che non avevamo neanche osato immaginare, e questo è il segnale più bello per un quartiere che vuole in tutti i modi essere presente in un dialogo ricco di stimoli per i suoi abitanti, e con l’ambizione di diventare un riferimento per la città intera.

In un contesto cittadino così vivace ecco affacciarsi WOW, Wall of Wonder, una piccola, insolita, giovane Galleria a cielo aperto, nata da un progetto prodotto all’interno dell’Istituto Valle con la volontà di permettere a tutti gli studenti delle scuole padovane, e a tutti i giovani ed alle realtà del quartiere e della città intera, di potersi mettere in mostra per esprimere quello che sentono di voler dire. In fondo siamo nell’area denominata Magnete della Creatività, e il nome vuole essere una sorta di invito a mettersi in gioco mostrando le proprie attitudini artistiche, ricordandoci ogni momento che l’arte è sempre e comunque un’opportunità di crescita, basata sull’incontro e sul dialogo, sul mostrare e sul mostrarsi, sull’emozione.

Ecco allora che questa area verde, ri-conquistata e condivisa con quanti la stanno già riscoprendo piano piano, si prepara ad offrire una nuova opportunità: una serie di cornici che potranno ospitare lavori, storie, racconti.

Prof. Andrea Sarno

Architetto    

Con-tatto si sfiorano le celebri mani di Michelangelo nella Cappella Sistina. Il con-tatto come l’ esperienza che ciascuno ha con il mondo esterno. A partire dalla storia dell’arte le classi 4F, 3F e 3BL dell’IIS Valle di Padova hanno approfondito il tema del “con-tatto” come esperienza insostituibile di vita. Più di tante parole il “con-tatto” fornisce indicazioni su come si intende l’amore. Ed ora che il “con-tatto manca” ce ne rendiamo conto più che mai. Ma se il “tatto” non è “con-divisione”, non è più amore, ma violenza. I ragazzi hanno scoperto che esistono forme di disagio psicologico, ma anche virtuali, oltre che fisiche e dirette. La scuola diventa un grande laboratorio: tavole rotonde, incontri con esperti ed artisti. G. Vassallo ha parlato della sua campagna di denuncia della strage di Orlando nel noto locale gay nel 2016 e realizzata mediante foto di una serie di “baci di donne e uomini omosessuali” dal titolo “shoot-me”: uccidimi/fotografami, ma io continuerò ad amare. S. Berno del “Poetic hotel” di Padova, durante una visita virtuale nella sua galleria, attraverso i ritratti su teli di M. Usai ha raccontato il grande disagio di chi non può manifestare il suo orientamento sessuale. Gli alunni hanno condiviso con artisti e curatori come avviene il processo creativo che porta alla realizzazione dell’opera. Non solo immagini, ma anche parole. Un testo, appeso al muro, assume significati diversi. Il Movimento di Emancipazione della Poesia ha sostenuto la nostra riflessione proponendo un laboratorio per sviluppare “esperienze verbo-visive” ed ha costruito con gli alunni i testi. Un compito di realtà che si è completato con la realizzazione di una campagna di marketing realizzata dagli alunni della 4btgc per creare l’evento di inaugurazione della mostra.

Ma che valore ha l’arte in tutto questo? L’arte può cambiare il mondo? 

Sotto forma di contest gli alunni hanno sperimentato il loro talento e come premio hanno ottenuto la visibilità. All’interno dei laboratori dell’Istituto, gli alunni, resi protagonisti attivi, hanno messo la tecnica, imparata a scuola, al servizio delle loro idee. Gli insegnanti, come mediatori, hanno guidato il processo creativo orientando gli alunni a comporre immagini in grado di suscitare senso di rispetto con la consapevolezza di chi attraverso i gesti può comunicare con gioia il senso profondo della relazione che può legare due persone che si amano. Non esistono barriere, il cuore di tutti è lo stesso. Alla violenza, se subita, è necessario reagire. Il con-tatto autentico esiste ancora, solo che dobbiamo essere capaci di ribaltare le prospettive, di ricordare che non siamo soli, di superare le offese subite e tornando in pace con noi stessi riscoprirne l’importanza. 

Si ringraziano: Il prof. Sarno, la prof. ssa Monno, il prof.  Bernardini, il prof. Romano, la prof. ssa Belluco,  che hanno collaborato all’interno di una unità didattica interdisciplinare, la prof. Casasola, il Dirigente Scolastico Donola che ha sostenuto il progetto, Cosep, per aver sopportato l’arduo compito dell’allestimento della zona, Berno, Vassallo, il MEP e gli artisti che hanno collaborato volontariamente con i ragazzi, gli alunni delle classi 3BL, 3F, 4F, 4BTGC per l’entusiasmo dimostrato.     

Prof. ssa Anna Vestita

Art director

Autori presenti in mostra.

Babolin Alessio 3F

Campagnolo Chiara 3F

Conte Angela 3F

Piva Emma 3F

Ranieri Gregorio 3F

Rovoletto Davide 3F

Salmaso Anna 3F

Benato Alice 4F

Destro Riccardo 4F

Gobbo Eleonora 4F

Luceri Sofia 4F

Semenzato Nicole 4F

Vassallo Maria Carmen 4F

Vigo  Jessica 4F

Ogni immagine è accompagnata da un QR code che permette di accedere ad un contenuto multimediale dove ogni autore esprime la propria idea dell’amore.


VIDEO PROGETTO WOW